Iscrizioni on line

Il sistema è lento

Famiglie nel caos

Come previsto il sito del ministero non è adeguato

Tempi lunghissimi, genitori e sindacati infuriati

Iscrizioni on line Il sistema è lento Famiglie nel caos
1L’istituto Bertacchi offre assistenza ai genitori previo appuntamento per le iscrizioni2 Anche il Parini offre consulenza3 Sindacati sul piede di guerra con il ministero

Un caos: il sistema è lento, spesso non registra i dati e il più delle volte ci vuole oltre un’ora per riuscire a completare l’iscrizione.

Una pioggia di critiche contro il sistema di iscrizioni on-line che da tre anni a questa parte fa impazzire le famiglie, e che nonostante le tante lamentele e richieste di modifiche non è stato migliorato.

Genitori che chiedono aiuto alle segreterie delle scuole. Scuole che fanno di tutto per dare una mano, e sindacalisti che si mettono davanti al monitor e aiutano a completare la lunga trafila.

Di mezzo quest’anno si è messa pure l’anticipazione sulle date di iscrizione, dal 3 febbraio dello scorso anno al 15 gennaio di quest’anno, creando una serie di disguidi nelle scuole dove sono in corso le open-day.

Il servizio sull’edizione de La Provincia in edicola martedì 27 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA