In sicurezza il cantiere abbandonato  Adesso la caserma attende il miracolo
Il cantiere della caserma dei carabinieri di Oggiono con le reti anti intrusione

In sicurezza il cantiere abbandonato

Adesso la caserma attende il miracolo

L’area dei lavori a Oggiono era diventata un “groviera” molto pericoloso

Ora con il nuovo finanziamento si spera di veder ripartire almeno una parte dei lavori

«È stato eliminato un serio problema, una minaccia potenzialmente grave, a ridosso del centro»: i lavori di ripristino della sicurezza nel cantiere della nuova caserma dell’Arma sono terminati; il sindaco, Roberto Ferrari, ne trae un positivo bilancio.

«È un primo passo, naturalmente – non manca di ricordare – Ciò che tutti attendono è la ripresa, e soprattutto la fine, dell’altra opera, cioè il completamento della stazione dei carabinieri, il quale peraltro si sa già che non avverrà secondo il progetto, bensì attuando una revisione e in una versione ridimensionata così come la definirà il progettista».

«Per intanto – rimarca comunque Ferrari – l’obiettivo almeno della sicurezza è stato raggiunto e, nell’immediato, era primario». La nuova caserma dei carabinieri, iniziata e poi abbandonata, aveva già costituito in precedenza un pericolo, con ripetute segnalazioni di intrusioni da parte di malintenzionati interessati ai materiali e forse anche di sbandati senzatetto.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 5 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA