Il “Trenino rosso” diventa un gioco-libro  E conquista il pubblico
La copertina del libro contenuto nel gioco che aiuterà a sostenere la biblio.ludo. teca La Sorgente

Il “Trenino rosso” diventa un gioco-libro

E conquista il pubblico

Poschiavo, ideato dalla biblio.ludo.teca La Sorgente celebra i 10 anni dell’associazione e dell’Unesco. «Con i fondi raccolti finanzieremo le nostre attività».

“Il trenino rosso - gioca e scopri la linea del Bernina”. Un titolo che dice tutto, anche se in realtà la sorpresa è grande quando si apre la scatola che lo contiene. Si resta a bocca aperta per l’amore e la cura che la biblio.ludo.teca La Sorgente di Poschiavo ha messo in quest’ultimo progetto, voluto nel decennale della fondazione.

Curatissimo in ogni dettaglio, non è solo un gioco. È un gioco-libro (in italiano e in tedesco) che andrà a ruba - ne siamo certi - tra gli appassionati di treni e tra gli amanti di questa tratta che ha il suo capolinea a Tirano e che si inerpica su per il passo Bernina. È un gioco di percorso, che ammette al tavolo da uno a 4 giocatori. Anche qui la fortuna c’entra parecchio, ma in questo gioco per progredire con le pedine (a forma di locomotive e di autopostale) conta molto anche saper rispondere correttamente alle domande “quiz” e per farlo basta aver letto il libro che accompagna il gioco.

Una pubblicazione (i testi sono di Alessandra Jochum Siccardi, co-ideatrice e co-curatrice insieme a Pierluigi Crameri) che è un pozzo di informazioni, curiosità, aneddoti, che riguardano la tratta ferroviaria inserita nel Patrimonio Unesco, il materiale rotabile (di ieri e di oggi), le principali stazioni, i luoghi che tocca e soprattutto le persone che ne hanno fatto la storia. Il gioco è stato pensato per i più piccoli: una variante prevede una semplice sfida fra le locomotive che percorrono la ferrovia e l’autopostale che procede sul tracciato della strada del passo. Il gioco “Il trenino rosso” è stato presentato domenica scorsa alla Sagra della Castagna di Brusio ed è andato a ruba.

Una bella soddisfazione per la biblio.ludo.teca La Sorgente di Poschiavo, che oltre a festeggiare i suoi primi 10 anni di attività ha celebrato in modo splendido anche i 10 anni di Patrimonio mondiale dell’Unesco. «Il gioco-libro è un prodotto targato quasi interamente Valposchiavo: qui è stato ideato, scritto, illustrato, impaginato, tradotto, costruito, stampato, confezionato. E va sottolineata - dicono dalla biblio.ludo.teca - la collaborazione con gli utenti dell’Incontro di Poschiavo, che hanno realizzato - pensate - a mano tutte le pedine, così come i dadi appositamente adattati al gioco, nonché i disegni di locomotive e vagoni della ferrovia del Bernina che impreziosiscono il libro e le carte da gioco».

«Questo gioco, così come gli altri ideati in passato dalla biblio.ludo.teca, è stato voluto anche per raccogliere fondi da destinare al finanziamento delle attività socio-culturali e ludiche rivolte a bambini, adulti e anziani che l’associazione promuove regolarmente e che - precisa il presidente Pierluigi Crameri - permettono di far vivere la struttura che esiste grazie a un’enorme mole di lavoro, prestata per lo più a titolo di volontariato da parte di molte collaboratrici». Il gioco è in vendita al prezzo di 39 franchi alla biblio.ludo.teca, a l’Incontro e in vari negozi della Valposchiavo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA