Ha violentato una tredicenne

Ma il giovane «non è punibile»

Ha 22 anni, è di Calolziocorte ed è affetto da vizio di mente totale. Il giudice ha disposto obblighi di soggiorno e cure psichiatriche

Ha violentato una tredicenne Ma il giovane «non è punibile»
Ieri la sentenza in tribunale in corso Promessi Sposi per il fatto avvenuto nell’agosto 2012

Il giudice preliminare Paolo Salvatore ha sentenziato la “non punibilità” del giovane di 22 anni, abitante a Calolziocorte imputato di violenza sessuale,dal pm Cinzia Citterio, su una studentessa di 13 anni, per quanto accaduto nell’estate 2012 in un locale non frequentabile dal pubblico presso il Centro commerciale “Meridiana”.

Il giudice Salvatore ha preso in esame le richieste del pm Citterio e del difensore della parte lesa avvocato Panzeri, accanto i genitori della ragazza, per la presa d’atto della perizia della professoressa Bertini. L’avvocato Stucchi, con accanto il giovane, rimasto in silenzio, ha argomentato nell’arringa le ulteriori tesi per ottenere la sentenza con la quale il giudice ha riconosciuto che il vizio di mente è totale e perciò il 22enne non è imputabile. Dopo la camera di consiglio il giudice Salvatore ha ritenuto utile spiegare alcuni aspetti della sua decisione, riguardo anche l’anno di misure limitative della sua libertà e imposizione di cure.

La “non punibilità” evita la detenzione in cella. Ma il giudice Salvatore ha disposto che il giovane deve osservare gli obblighi di soggiornare nel comune di residenza per almeno un anno e seguire le opportune cure psicologiche e psichiatriche in quanto è stato definito «incapace e immaturo, in parte socialmente pericoloso, ma capace di stare in giudizio» dalla professoressa Mara Bertini.

L’incontro della violenza sessuale che ha fatto scattare le indagini dei poliziotti dell’ufficio minori della questura risale alla settimana di ferragosto 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA