«Giusto spingersi oltre  Ma rispettiamo la Terra»
L’astronauta e studioso Umberto Guidoni tra Diego Minonzio e Vittorio Colombo

«Giusto spingersi oltre

Ma rispettiamo la Terra»

Le Primavere. Ricercatore e astronauta, Guidoni ha sedotto la platea

«Ci stiamo preparando anche a Marte ma il nostro pianeta è fragile»

Il primo appuntamento lecchese della rassegna Le Primavere, organizzate dal nostro giornale, ha visto martedì sera ospite alla Camera di Commercio di Lecco, accolto da un folto pubblico, l’astronauta Umberto Guidoni.

I giornalisti Diego Minonzio, direttore de La Provincia, e Vittorio Colombo, responsabile dell’edizione lecchese, hanno accompagnato Guidoni nel racconto delle sue missioni in un incontro dal titolo suggestivo: “Le nuove frontiere dello spazio. Dalla fantascienza alla realtà”.

Fisico, laurea con lode e specializzazione in astrofisica all’università La Sapienza di Roma, ricercatore all’Enea, al Consiglio nazionale delle ricerche e all’Agenzia spaziale italiana, Umberto Guidoni nel 1990 fu selezionato come astronauta e trasferito al centro Nasa di Houston per l’addestramento al volo sullo Space Shuttle. Nel 1998 entrò nel corpo degli astronauti dell’Agenzia spaziale europea.

Tutti i dettagli e altre foto, negli ampi servizi delle due pagine speciali dedicate alla serata, su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 23 maggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA