Erba,  troppi in biblioteca,  studenti “respinti”

Erba, troppi in biblioteca,

studenti “respinti”

La sala di lettura è utilizzata da tantissimi giovani

L’idea sarebbe quella di realizzare spazi alternativi

con i fondi messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo

Studiare in biblioteca? Un lusso per pochi. Da qualche mese la struttura di via Joriati registra un boom di visitatori: decine di ragazzi arrivano puntuali alle 14 con libri e quaderni nello zaino, alla ricerca di una postazione per fare i compiti e preparare gli esami. Un fenomeno che si è accentuato nel corso delle vacanze di Natale, quando diversi utenti sono stati rimandati a casa per mancanza di sedie e tavoli. Ora l’obiettivo è ricavare una nuova sala studio al primo piano della stazione ferroviaria, nell’ambito del progetto #YOUthLAB finanziato dalla Fondazione Cariplo.

Nella sala di lettura (in realtà sala di consultazione), la biblioteca comunale di Erba conta 48 posti a sedere. «Da qualche tempo - spiega Davide Botti, uno dei ragazzi che frequentano la struttura di via Joriati - alle 14 in punto c’è già la coda, chi arriva alle 15 difficilmente trova un posto libero. Nei giorni scorsi sono state mandate via delle persone pochi minuti dopo l’apertura delle porte, perché sedie e tavoli erano esauriti».

I dettagli su la Provincia in edicola domenica 8 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA