Edizione limitata firmata Guzzi        La “moto del Presidente” è già cult
La Moto Guzzi V-84 TT Guardia d’Onore tributo ai Corazzieri e ai 75 anni della Repubblica

Edizione limitata firmata Guzzi

La “moto del Presidente” è già cult

La nuova creazione non è stata portata a Eicma (dove invece ha trionfato la V-100) - Livrea ad hoc, tricolore sull’anteriore e quei 1946 esemplari dedicati a Repubblica e Corazzieri

Dati positivi del dopo Eicma: successo per la Guzzi V85 Guardia d’Onore serie limitata 1946.

Si tirano le somme di una edizione molto particolare (la numero 78) di Eicma, il Salone Internazionale del motociclo di Milano. Molte e importanti sono state le assenze, dalle quali molte case motociclistiche hanno tuttavia saputo a loro volta trarre vantaggio, portando sulla scena internazionale i loro modelli.

La Moto Guzzi, per esempio, ha portato alla ribalta la nuova V85 TT Guardia d’Onore, modello che sarà prodotto in serie limitata di 1946 esemplari. Un numero che evoca i 75 anni di unione e collaborazione tra l’aquila di Mandello e il Reggimento Corazzieri, e che è anche un omaggio all’anniversario della nascita della Repubblica Italiana.

Testimonia la versione esclusiva del modello anche la piastra sul manubrio, che reca inciso il numero progressivo dell’esemplare, da 1 a 1946. Per il resto, la Guzzi Guardia d’Onore è caratterizzata dalla stessa livrea nera con grafiche bianche che distingue le Moto Guzzi dei Corazzieri, la scorta del Presidente della Repubblica Italiana . I fregi bianchi percorrono il parafango anteriore, proseguendo poi sul serbatoio e sui fianchetti laterali, e sono ripresi anche sul parabrezza Touring maggiorato (parte dell’equipaggiamento di seri insieme alla bandiera tricolore posta sull’anteriore).

Una moto, insomma, che diventerà vero e proprio oggetto da collezione. Da qualche tempo, in effetti, la casa di Mandello sforna modelli unici che vanno letteralmente a ruba. Anche perché, forse non ora, ma tra diversi anni, avere una Guzzi “limited edition” in casa, sarà il corrispettivo motoristico di un cospicuo libretto di risparmio al portatore.

I dati divulgati da Eicma sottolineano che la moto più votata è stata la Mv Agusta (l’azienda di Verghera ha sempre prodotto moto davvero uniche, dalle caratteristiche tipicamente sportive). Ma se in casa Mv essere la moto più votata è ormai un’abitudine, sorprende che è la Guzzi V-100 sia la moto più attesa tra le Touring. C’era però da aspettarselo. La “millona” raffreddata a liquido, realizzata in via Parodi è subito piaciuta, come esempio di quella tecnica innovativa che da anni ci si aspettava dalle moto di Mandello. Peccato, invece, che la moto fotografata in esclusiva dal nostro giornale non sia invece stata portata in fiera. Ma se a Mandello i sorrisi si sprecano per il buon andamento di Eicma, il gruppo Piaggio non disdegna certo gli ottimi risultati della Vent di Introbio, oltre ai contatti maturati con i nuovi concessionari e gli ordini ricevuti direttamente in fiera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA