Ecco la “Lotteria della disponibilità”  I premi in palio? Tempo e lavoro
Alcuni dei soci della Banca del tempo di Valmadrera

Ecco la “Lotteria della disponibilità”

I premi in palio? Tempo e lavoro

La Banca del tempo di Valmadrera celebra il quinto anniversario con una cena

Si potranno vincere ore di giardinaggio, di compagnia, rammendi e altre capacità

Si chiama “lotteria della disponibilità”: se i più maliziosi pensano che davvero è un terno al lotto trovare un amico nel bisogno, stavolta sono fuori strada; infatti il titolo va preso alla lettera e l’iniziativa è della “Banca del tempo”, stasera riunita in oratorio maschile per la festa d’anniversario.

La lotteria è abbinata all’evento; che cosa si vince? Tempo, che in fondo è denaro. Ci si potranno aggiudicare cinque ore di giardinaggio, oppure due di compagnia, altrimenti rammendi o torte casalinghe, sempre per l’equivalente del tempo necessario a sfornarle.

Una trovata generosa e in linea coi principi dell’associazione presieduta da Flavio Passerini, secondo cui lo scambio alla pari e la moneta migliore. La “Bdt” valmadrerese sta dimostrandolo: «È stato significativo l’aumento di ore scambiate dal 2010 quando – ricorda il presidente – erano state 200, sino all’ultimo periodo, in cui ne abbiamo movimentate 1400; le attività più richieste sono scambi in campo informatico tra chi ne sa e chi è digiuno di strumentazione e materia; rammendi, torte casalinghe, piccole riparazioni domestiche: tutti settori nei quali soprattutto i giovani hanno bisogno spesso di aiuto».

Venerdì, per i soci della “Banca del tempo” è prevista dalle 19.30 anche una cena: timballo di broccoli; risotto con la zucca e altro ancora «tuttavia – secondo Passerini - non ancora sufficiente per rendere la nostra cena originale».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 30 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA