Don Peruggia ricoverato in ospedale: lotta per la vita
Don Luigi Peruggia

Don Peruggia ricoverato in ospedale: lotta per la vita

A San vito aveva operato

come coadiutore

tra la fine degli anni ’80

e l’inizio degli anni ’90

Don Luigi Peruggia, ex coadiutore in oratorio a Barzanò, da anni a Gallarate, è ricoverato in gravi condizioni per coronavirus in ospedale a Garbagnate Milanese.

La notizia del suo ricovero si è diffusa in paese nella giornata di domenica quando è rimbalzata dal territorio di Agrate, dove don Luigi ha operato per molti anni dopo Barzanò.

Nella parrocchia barzanese di San Vito, don Luigi aveva lavorato come coadiutore moltissimi anni fa, tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90. La sua attività era però stata a tal punto apprezzata che ancora oggi i ragazzi che allora frequentavano l’oratorio, quando a guidare la parrocchia era don Giuliano Sala, se lo ricordano ancora.

Nato nel 1950 e originario della provincia di Varese, don Luigi, “Gigi” per tutti, era stato ordinato sacerdote nel 1976. Successivamente aveva prestato servizio in vari oratori, arrivando come detto anche a Barzanò.

Per anni, fino al 2007, era quindi stato ad Agrate. Successivamente, era entrato a fare parte di un gruppo di lavoro composto per lo più di sanitari, tra cui medici, che all’ospedale di Vimercate si occupavano di alleviare le sofferenze dei malati terminali con cure palliative sia nella struttura ospedaliera sia a domicilio.

Fra i tanti incarichi svolti, anche quello all’interno dell’ospite di Monza, dove risiedono malati molto gravi, quella di vicario della comunità pastorale Maria Regina della Famiglia di Mornago e Casale Litta, in provincia di Varese e, infine, una dozzina di anni fa, l’arrivo a Gallarate, dove oggi è cappellano dell’ospedale.

A Barzanò, nonostante siano trascorsi moltissimi anni dalla sua attività in parrocchia, i rapporti con i parrocchiani si sono mantenuti buoni. Di tanto in tanto, lo si vedeva in paese e poco tempo fa aveva anche partecipato a una messa.n 
F.Alf.


© RIPRODUZIONE RISERVATA