Giovedì 11 Luglio 2013

Distributore e motel

sulla “super” a Suello

verso il via libera

«Ecomostro»; «Mai visto un progetto più brutto»; «Minaccia sociale»: ne sono state dette di tutti i colori contro il nuovo distributore di carburante con motel che porta in dote al Comune il ponte ciclopedonale sulla superstrada; il prossimo 19 luglio è la data in cui le parole andranno a zero e sul tavolo caleranno le carte.

E’ convocata, infatti, la conferenza dei servizi cioè la riunione di tutti gli enti che dovranno dire sì all’esecuzione: e così faranno, stando alle premesse; poi i lavori potranno iniziare.

A quanto pare non ci sono molti margini per le sorprese ovvero per una vittoria degli scettici tra cui la commissione comunale Territorio: l’organismo – indipendente rispetto al consiglio – si è sempre espresso in toni critici; in altre sedi lo ha fatto l’opposizione politica, anche con volantini alla cittadinanza.

I timori

«Un sogno sul piatto d’argento – lo definisce il sindaco Carlo Valsecchi, favorevole da sempre –. Le nostre generazioni non hanno mai vissuto il lago, dal quale il paese è stato tagliato fuori con la costruzione della 36. Ultimamente s’è tentata una rivalorizzazione ambientale con investimenti sulla ciclopista e la baita, ma sono investimenti quasi inutili per i suellesi, se non li possono raggiungere».

Il costo sostenuto dai privati sarà di 314mila euro: «Una spesa insostenibile per il nostro piccolo ente» è l’opinione dell’amministrazione comunale .

L’articolo completo e le foto su La Provincia di Lecco del 12 luglio

© riproduzione riservata