Coronavirus in Lombardia  Morti e contagiati  tornano a crescere
Giulio Gallera

Coronavirus in Lombardia

Morti e contagiati

tornano a crescere

Le nuove vittime sono 402, i contagiati aumentano di 1.942 unità. Gallera: «Siamo in una fase di riduzione dei ricoverati, non è un dato in controtendenza».

Crescono in lombardia i casi di persone positive al coronavirus: 30.703 +1.942, più alto di lunedì, ma più basso di domenica - ha spiegato l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera -. I ricoverati sono 9.711 con una fase di riduzione degli accessi e dei ricoveri: un dato che stabilizza la riduzione di lunedì. In Terapia intensiva ci sono 1.500 posti letto, da 724 che erano all’inizio di questo tsunami: mercoledì ne apriremo altri 5 a Legnano, altri 5 al San Carlo, 16 al Policlinico e altri ancora al Niguarda». Dopo che lunedì, per la prima volta, c’era stata una riduzione dei ricoveri non in terapia intensiva (-173), oggi sono tornati a salire con 445 nuovi ingressi che portano il totale a 9711. «Ma - ha spiegato Gallera - siamo in una fase di riduzione dei ricoverati, non è un dato in controtendenza».

Torna a salire il numero delle vittime: in Lombardia: sono 402 i nuovi decessi per un totale di 4178, dopo due giorni di dati in calo rispetto al picco di 546 morti registrato sabato. Domenica erano stati 361, lunedì 320.


© RIPRODUZIONE RISERVATA