Un tesoretto dall’ex Cava di Cortabbio

«Ma serve il via libera della Regione»

Primaluna, il bando per l’asta di vendita è pronto

Le offerte partiranno da 1,3 milioni di euro

Un tesoretto dall’ex Cava di Cortabbio «Ma serve il via libera della Regione»
L’ex cava di Cortabbio: la valutazione complessiva dell’intero comparto è di oltre un milione e mezzo

L’ex cava di Cortabbio vale 1 milione 305.900 euro. È questa la somma che dovrebbe costituire la base dell’asta pubblica che permetterà la vendita dell’area, e di investire il ricavato in opere pubbliche.

L’Agenzia delle entrate ha compiuto il primo passaggio, stilando una valutazione complessiva pari a un milione 516mila euro: una cifra che, però, deve essere suddivisa in quattro “blocchi”:il terreno edificabile di 7.500 metri quadrati è stato stimato 961mila euro, il magazzino presente nell’area e che era utilizzato dalla società vale 65mila euro, il capannone invece 415mila euro ed il terreno agricolo che c’è tutt’intorno 75mila euro.

Ma fra quanto tempo il Comune può ragionevolmente sperare di poter incassare i proventi dell’asta? Al momento non c’è una previsione certa su quando potrà essere messa all’asta l’area: «Fosse per noi, il bando sarebbe già pronto - afferma Artusi – Dobbiamo però aspettare lo sgravio dell’uso civico. Solo burocrazia. Mi auguro arrivi dalla Regione entro l’estate per potere andare a realizzare le opere previste».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA