Sueglio, ultimo Consiglio, il sindaco lascia  Ora in Comune non resta più nessuno
Il sindaco Simona Monica Cantini Cantini se ne va

Sueglio, ultimo Consiglio, il sindaco lascia

Ora in Comune non resta più nessuno

Si è chiuso ieri il sipario sul mandato di Simona Monica Cantini Cantini eletta nel 2016 e dimessa questa mattina Seduta costellata di accuse, si sono dimessi anche i dipendenti e il geometra dell’ufficio tecnico

Si è chiuso il sipario sul mandato del sindaco Simona Monica Cantini Cantini che si è dimessa il 12 agosto e questa mattina ha presieduto l’ultimo consiglio comunale al quale hanno partecipato solo in cinque: Pierpaolo Tabuli, Antonella Locatelli, Franco Taglini, Maurizio Mellera e Giordano Buzzella della minoranza. Ora si apre la procedura che porterà alla nomina del commissario prefettizio.

Una seduta costellata di accuse al sindaco che il 7 agosto aveva sfiduciato il suo vice Renata Cantini, aprendo di fatto l’ultima crisi. Ultima perché tre consiglieri (Tabuli, Locatelli e Cantini) hanno presentato un’interrogazione in cui chiedevano «i motivi per i quali le dimissioni del sindaco, protocollate il 4 febbraio, non fossero state discusse».

«Non si è completata la decadenza – ha risposto il sindaco – perché non sono state comunicate all’ufficio di segreteria e non sono state comunicate alla Prefettura. Cosa che è stata chiarita il 29 luglio in quella sede».

Una seconda interrogazione chiedeva conto delle dimissioni del geometra Sandro Cariboni dall’ufficio tecnico: «Sono state date l’1 agosto, al termine della giornata di lavoro», la risposta.

Chiarimenti, nella terza richiesta, anche sull’assunzione del personale: «Nelle ultime settime ci sono state le dimissioni di due lavoratori subordinati che erano gli unici dipendenti. La continuità sarà garantita fino al 2 settembre dall’attività del sindaco – ha risposto Cantini Cantini – che si è intestata le responsabilità dei servizi e dal segretario comunale».

Scontenta delle risposte Locatelli: «Non sono state esaustive. Non si deve dare la colpa agli altri, ci sono tante altre cose ben più gravi». Approvati gli equilibri di bilancio, cosa che doveva avvenire entro il 31 luglio, e la convenzione per i servizi cimiteriali con Valvarrone poiché il cimitero è a Sueglio anche per l’altro comune.All’ordine del giorno c’erano poi altri tre punti, frutto di una richiesta di deliberazione fatta il 29 luglio dai tre, per la costruzione di un albergo, la realizzazione di un edificio con finalità pubbliche da parte dell’associazione Soleart e gli indirizzi per l’affrancazione degli usi civici.

Il segretario comunale ha messo in evidenza le criticità tecniche rilevate. «Sulle idee non c’è preclusione. - la precisazione del sindaco sui due progetti – Però io ho visto le proposte di delibera solo quando il geometra Cariboni me le ha messe sul tavolo». Sulla seconda, di Soleart, Cantini Cantini ha però fatto notare che «non si può portare un progetto su carta intestata del Comune, firmato da chi lavora all’ufficio tecnico». Nonostante la precisazione che con le sue dimissioni, il Comune può solo fare ordinaria amministrazione fino al 2 settembre, i consiglieri hanno votato a favore delle tre delibere mentre Cantini Cantini si è astenuta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA