Sciare costerà meno  dopo il lockdown
I Piani di Bobbio, meta dello sci nel Lecchese

Sciare costerà meno

dopo il lockdown

Presentate le tariffe che prevedono un euro in meno

nel “giornaliero”: tra le novità, biglietti per sciate brevi

Sciare ai Piani di Bobbio e sul versante bergamasco della Valtorta, questa stagione, costa un euro in meno. Saranno inoltre possibili “sciate brevi” da due, tre o quattro ore pagando di meno il biglietto. Sì, ma quando si potrà sciare? La giunta del sindaco, Giovanni Arrigoni Battaia, ha preso atto delle nuove tariffe e dei nuovi orari resi noti dalle Imprese turistiche barziesi. Tante novità, però non si scia. Tariffe ed orari Itb li aveva già pronti e protocollati un mese fa, quando ancora si sperava di potere avere un margine di previsione che, quantomeno, consentisse di aprire gli impianti nelle feste di Natale. Poi è andata come è andata e adesso gli impiantisti di tutta Italia (e non solo), si leccano le ferite. Stando alle ultime notizie da fonte governativa, funivie, seggiovie e ski-lift dovrebbero aprire i battenti il 7 gennaio, quando ormai l’alta stagione è chiusa (ad eccezione della seconda settimana di febbraio in occasione del Carnevale). Chi lo sa? «Bella domanda - commenta l’amministratore delegato delle Imprese turistiche barziesi, Massimo Fossati -. Noi saremmo pronti subito a partire, il 7 gennaio anche. Però, da qui a questa data, considerata l’aria che tira, non possiamo dare garanzie. Dipende tutto dal contenuto di nuovi ed eventuali decreti». (Sul quotidiano l’elenco completo delle tariffe e delle novità)


© RIPRODUZIONE RISERVATA