Rovazzi dà forfait in tribunale  Il pugno di Fedez è una storia infinita
Da sinistra, Fabio Rovazzi e Fedez a Nameless

Rovazzi dà forfait in tribunale

Il pugno di Fedez è una storia infinita

Ennesimo rinvio dell’udienza legata a Nameless

Il cantante si è dato malato, assenti anche gli altri testi

Nuovo stop per il processo a carico di Fedez, il rapper (vero nome: Federico Lucia), accusato di aver colpito con un pugno dj Mc Cece (Cesare Viacava) la sera del 4 giugno 2016, durante il Festival Nameless in corso di svolgimento a Barzio.

Ancora una volta l’udienza davanti al giudice di pace Antonella Signorile è slittata a causa dell’impossibilità per i testi, tra cui il cantante e youtuber Fabio Rovazzi, quel giorno presente in Valsassina con Fedez, di presentarsi a deporre. La prossima udienza è ora fissata per il 3 maggio 2021, a distanza di 18 mesi dal primo tentativo, quello dell’ottobre 2019, di chiamare a deporre Rovazzi. Anche in quella circostanza l’udienza era stata rinviata per l’assenza dei testimoni: l’ultimo convocato dalla parte civile era assente per ragioni di lavoro, mentre lo stesso Rovazzi era ammalato. Alla lista dei test da sentire si sono poi aggiunti tre testimoni della difesa, per un totale di cinque persone. Il giudice aveva provato a chiamarli a deporre lo scorso 6 aprile, ma quella volta era stato il Covid a causare il rinvio.

Nuovo tentativo ieri, ma tutti i convocati non si sono presentati: chi per influenza come Rovazzi, chi per impegni di lavoro e chi per aver ricevuto dall’app Immuni la notifica di essere stato a contatto con un positivo, dovendo quindi osservare il periodo di isolamento fiduciario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA