Pochi bimbi e costi raddoppiati: scuolabus a rischio

Barzio I sindaci dell’altopiano alle famiglie: «Il servizio sta diventando insostenibile»

Pochi bimbi e costi raddoppiati: scuolabus a rischio
Barzio - Lo scuolabus ha i viaggi contati

Lo scuolabus sull’Altopiano valsassinese è a rischio. Calano i bambini e aumentano i costi di gestione, per cui alla fine dell’anno scolastico potrebbe non essere rinnovata la convenzione.

Sia chiaro: per questi mesi, fino a giugno, non ci dovrebbero essere problemi; ma i quattro Comuni di Barzio, Cremeno, Cassina e Moggio sono già al lavoro per capire che fare l’anno prossimo. E hanno già parlato con i rappresentanti dei genitori.

«Notiamo che il numero degli alunni iscritti e dei fruitori del servizio è ogni anno in diminuzione – affermano i quattro sindaci, Giovanni Arrigoni Battaia (Barzio), Pier Luigi Invernizzi (Cremeno), Roberto Combi (Cassina) e Andrea Corti (Moggio) nella nota inviata ai genitori – La diminuzione degli utenti scuolabus diminuisce in misura maggiore rispetto al numero degli alunni totali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA