Massi caduti sulle ciclabili  Introbio sorride, Primaluna invece no
Introbio - Uno dei massi caduti vicino alla cascata dello Sprizzottolo

Massi caduti sulle ciclabili

Introbio sorride, Primaluna invece no

Eliminati tutti gli altri elementi instabili che avrebbero potuto ancora cadere

Più a nord invece il Pioverna ha eroso ancora di più la sponda

Buone notizie da Introbio, per la pista ciclabile della Valsassina; non altrettanto invece da Primaluna.

Riapre infatti oggi il tratto in prossimità della cascata dello Sprizzottolo, mentre resta chiusa a tempo indeterminato quello del Comune vicino.

«Una guida alpina è salita a controllare la zona - riferisce il sindaco introbiese Adriano Airoldi – C’erano tre massi isolati: erano appoggiati ad una pianta , poi sono caduti. Fortunatamente è andato tutto bene perché non passava nessuno. Non c’è altro pericolo incombente. C’è stata un’accurata verifica, con la pulizia di ciò che era ancora instabile e domani (oggi, ndr) avremo l’autorizzazione a riaprire».

A Primaluna, invece, il torrente Pioverna nella piena tra sabato e domenica scorsi ha eroso il tratto a fianco della pista ciclabile tra il ponte di Primaluna e quello di Cortabbio, dove si forma un ansa e c’era da aspettarsi ciò che è successo poiché già il tratto era transennato.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA