La raccolta delle castagne   Bene monti e lago, male il Calolziese
Questo autunno le passeggiate nei boschi regalano soddisfazioni

La raccolta delle castagne

Bene monti e lago, male il Calolziese

Quest’anno tanti frutti di grosse dimensioni

Tranne che in Valle San Martino: colpa dell’agosto secco

Tutti a far castagne, in questi giorni: una tradizione secolare che si ripete ovunque. Ma quest’anno, nel Lecchese, bisogna sapersi orientare, scegliendo i luoghi dove andare a raccogliere quelle più grosse e saporite.

Bene la Valsassina, meno il Calolziese, invece benissimo il lago: «Ad Abbadia e dintorni, grazie alla particolare conformazione orografica, questa stagione vede un ottimo raccolto - dice Gerosa - per contro, in Valle San Martino non è andata come si sperava. Un agosto così secco ha penalizzato le zone che, nel sottosuolo, meno riescono a conservare acqua utile ai castagni, così capita che le piante in sofferenza già perdano ricci anzitempo, quando i frutti non sono ancora maturi».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA