Il rilancio di Bobbio, nuova seggiovia
e più neve artificiale

Barzio Investimento in vista delle Olimpiadi del 2026 Lo skilift Ongania verrà sostituito seguendo il tracciato Sarà ingrandito anche il bacino di accumulo dell’acqua

Il rilancio di Bobbio, nuova seggiovia e più neve artificiale
Investimento ai Piani di Bobbio per il rifacimento degli skilift

Un piano ambizioso, soprattutto in vista delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026.

Ma i primi lavori inizieranno subito nelle prossime settimane, confermando così il comprensorio sciistico dei Piani di Bobbio e Valtorta tra i più appetibili in Lombardia. L’impianto, il più vicino a Milano, è già tra quelli che godono di maggiore popolarità, tanto che per presenze è tra i primi in Lombardia. E con i nuovi interventi previsti da Itb-Imprese turistiche barziesi il comprensorio diventerà ancora più apprezzato. Tra le novità, la più visibile arriverà nei prossimi mesi, quando sarà infatti realizzata una nuova seggiovia che andrà a sostituire lo skilift Ongania. Si tratta di un impianto con panche da quattro posti della lunghezza di un chilometro.

Il progetto

«Il progetto è in stato avanzato, c’è già lo studio di fattibilità – afferma il sindaco di Barzio Giovanni Arrigoni Battaia –. I documenti sono stati presentati da Itb all’ufficio tecnico. Si tratta di un ottimo investimento per il turismo, perché si vanno a ridurre le code e, in generale, può avere una ricaduta positiva non solo per Barzio, ma anche per tutto il territorio».

La seggiovia servirà i tracciati del vecchio skilift, ma la partenza sarà installata vicino alla partenza delle seggiovie Fortino e Orscellera. Prima, però, ci sarà un altro intervento. Già ad aprile, infatti, sarà ingrandito il bacino di accumulo dell’acqua indispensabile per la preparazione della neve artificiale

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola domenica 27 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA