Il campo di calcio ora è realtà
A settembre gli spogliatoi

Bellano Ci giocheranno la Polisportiva e della Virtus Oratorio Bellano

Il campo di calcio ora è realtà A settembre gli spogliatoi
Il “collaudo” del campo a sette è stato affidato ai ragazzi

Inaugurato ed intitolato all’ex parroco don Eugenio Vergottini il nuovo campo di calcio sintetico a sette giocatori di Vendrogno, primo atto del futuro centro sportivo con l’aggiunta degli spogliatoi (a settembre) e dei campi di basket e volley.

«Si è fatto attendere un po’ - ha detto il sindaco Antonio Rusconi – Bellano per oltre settant’anni non ha avuto un campo di calcio. Abbiamo colto l’occasione della Regione che ci ha dato il contributo di 200mila euro (su 270mila, ndr) per ricreare il campo che prima era alla foce del Pioverna e guardava il lago; ora guarda verso le nostre montagne».

Due i motivi di orgoglio sottolineati dal sindaco, con l’obiettivo di dare ai giovani della Polisportiva e della Virtus Oratorio Bellano la possibilità di disputare i campionati giocando in casa propria e, di riflesso, offrendo a Vendrogno anche occasioni di tipo economico.

«Ringraziamo la parrocchia ed il Consiglio pastorale di Vendrogno che due anni fa hanno deciso di cedere l’area al Comune per riqualificarla - ha detto Rusconi - La dedicazione è alla memoria di don Eugenio che ha fatto molto per i giovani».

© RIPRODUZIONE RISERVATA