Grigna settentrionale  Il parco regionale promosso dai numeri
Il Parco è il teatro ideale anche per le lezioni all’aria aperta dedicate al mondo della natura

Grigna settentrionale

Il parco regionale promosso dai numeri

Barzio, la gestione nel 2017 è costata 262.235 euro

Ma il 70% della somma è coperta dal Pirellone

Il Parco regionale delle Grigna settentrionale presenta il conto. Nel 2017, la gestione, che è a cura dalla Comunità montana, è costata 262.235 euro. Nella somma sono calcolate le spese per il personale ovvero l’80% del servizio paesaggio, il 50% del servizio tecnico, il 30% del servizio segreteria, il 50% delle spese degli organi istituzionali ed il 50% delle spese generali dell’ente oltre a tutte le spese afferenti direttamente all’attività diretta del Parco. Il personale incide per 136.473 euro mentre non ci sono spese per il direttore, il segretario e gli organi collegiali; 39.367 euro sono andate ad incarichi e consulenze.

La Regione ha contribuito per 185.220 euro mentre durante l’anno sono state erogate sanzioni per 7.224 euro a chi non ha rispettato le regole del Parco.

Numerose le iniziative di educazione ambientale svolte che hanno visto partecipare 112 classi delle scuole del territorio in 115 progetti in cui sono stati coinvolti 2.078 studenti mentre i partecipanti ad altri eventi sono stati 6.224. Quattro aziende agricola hanno collaborato con l’ente mettendo a disposizione animali o materiali per le attività di educazione ambientale.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA