Frana si stacca dal monte
e piomba nel torrente Varrone

Circa cinquemila metri cubi di roccia hanno creato un piccolo lago nel letto del torrente

Frana si stacca dal monte e piomba nel torrente Varrone
Lo smottamento ha creato un invaso lungo circa cinquanta metri e profondo un metro e mezzo

Una frana di grosse dimensioni si è staccata dalla parete che sovrasta il torrente Varrone, finendo nel greto del torrente, fortunatamente senza ostruire totalmente il passaggio dell’acqua.

Lo smottamento si è verificato nel territorio di Valvarrone, in una zona lontana dall’abitato di Tremenico impervia e difficile da raggiungere.

Nel tardo pomeriggio i sindaci di Valvarrone e Dervio, Luca Buzzella e Stefano Cassinelli , hanno diffuso una nota congiunta in cui spiegano: «Sul territorio comunale di Valvarrone, sul versante nord, al di sotto dell’abitato di Tremenico e ben visibile dalla funivia della miniera, si è staccata una grossa frana di roccia, stimata in circa cinquemila metri cubi. Con il geologo Cristian Adamoli siamo stati sul posto verificando la situazione. La frana ha invaso l’alveo del torrente Varrone, che comunque scorre regolarmente anche se si è formato un piccolo invaso lungo circa 50 metri e profondo circa un metro e mezzo».

«Il Comune di Valvarrone avvierà immediatamente la richiesta di somma urgenza - spiegano ancora i sindaci - Regione Lombardia ha già preso contatto ed effettuerà un sopralluogo già domani (venerdì 29 aprile, ndr). Al momento non vi sono pericoli, ma è necessario intervenire al fine di evitare sviluppi futuri negativi. I tecnici decideranno come meglio intervenire per risolvere la situazione, ma ribadiamo che al momento non ci sono situazioni di pericolo. Terremo informati sul tipo di intervento che gli esperti decideranno di mettere in campo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA