JET MILITARE SI SCHIANTA
SUL LEGNONE: UN MORTO

Secondo una primissima ricostruzione, sarebbero riusciti a lanciarsi dall’abitacolo ma uno sarebbe stato trovato senza vita e l’altro in gravi condizioni

JET MILITARE SI SCHIANTA SUL LEGNONE: UN MORTO
Il fumo che si alza dal versante lecchese del Monte Legnone

Un jet militare è precipitato nella tarda mattinata di oggi sul Monte Legnone. L’incidente aereo è avvenuto attorno alle 11.30. Da Colico più persone raccontano di aver visto una palla di fuoco schiantarsi sulla parete della montagna, sul versante lecchese, quello che dà verso Pagnona. Il boato è stato percepito distintamente.

la nube provocata dallo schianto

Una coltre di nube nera si è alzata dal Legnone, visibile a grande distanza. Secondo fonti confidenziali che attendono conferme ufficiali, i soccorritori dei vigili del fuoco e del soccorso alpino avrebbero già individuato un corpo senza vita che apparterrebbe a uno dei due piloti. L’altro è stato portato dall’elicottero del 118 all’ospedale di Niguarda, in gravi condizioni. E’ molto probabile che entrambi si siano schiantati contro la parete della montagna dopo aver usato il seggiolino eiettabile: troppo bassa la quota perché i paracadute potessero mitigare gli effetti della caduta.

L’agenzia Ansa - che non cita la fonte- afferma che il jet precipitato, partito quasi certamente dalla base aerea di Venegono, «secondo quanto si è appreso, non appartiene all’Aeronautica militare, ma era in fase di collaudo post produzione».

Si tratterebbe dunque di un velivolo Aermacchi. Nessuna nota ufficiale è stata però fino a questo momento diffusa dall’Aeronautica militare italiana e dalla Aermacchi aerospaziale.

Sul posto due elicotteri del 118, giunti da Como e Milano. Il primo è atterrato a Dervio, il secondo sta perlustrando la zona.

Impegnati anche i Vigili del Fuoco di Lecco e di Sondrio.

(riproduzione riservata)

© RIPRODUZIONE RISERVATA