Elisoccorso, la piazzola è realtà  Un’arma in più per la sicurezza
Barzio - Il taglio del nastro di un successo di squadra (Foto by Mario Vassena)

Elisoccorso, la piazzola è realtà

Un’arma in più per la sicurezza

Barzio

È la prima ed unica piazzola per elicotteri a norma in valle quella inaugurata a Barzio, nell’area a fianco della Comunità montana.

È costata 168.500 euro, finanziati per 70mila euro dal Bim, 65mila euro dalla Regione e per la differenza dall’ente montano.

Due i significati spiegati dal presidente Carlo Signorelli che ha terminato il mandato: «Il primo per il servizio sanitario per il rendez vous. Il secondo invece legato all’importante attività dell’antincendio boschivo».

Alla rituale cerimonia del taglio del nastro hanno partecipato i volontari dell’antincendio, delle associazioni di soccorso sanitario, della Protezione civile e del Soccorso alpino, i sindaci del territorio della Comunità montana, il consigliere regionale Mauro Piazza con il dirigente della sanità Luigi Cajazzo, il direttore generale di Areu Alberto Zoli ed in consigliere Matteo Manzoni delegato alla polizia provinciale.

Dopo la benedizione impartita da don Gianmaria Manzotti ed il taglio del nastro è atterrato sulla piazzola l’elisoccorso che ha così inaugurato il presidio di scambio gomma-pala che è già operativo, anche se ci sono ancora piccoli lavori di finitura da portare a termine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA