Bloccata in montagna a Maggio  Salvata dal Soccorso alpino
Cremeno - La Culmine di San Pietro

Bloccata in montagna a Maggio

Salvata dal Soccorso alpino

Protagonista della disavventura in zona Culmine di San Pietro

una donna di 68 anni residente in paese

Brutta avventura per una donna di Cremeno che domenica ha smarrito il sentiero mentre tornava dalla Culmine di San Pietro verso Maggio, finendo bloccata in una zona impervia, da cui non era più in grado di muoversi. L’allarme è scattato in serata, quando la stessa escursionista di 68 anni ha chiesto aiuto. A dare l’allarme il marito che ha spiegato ai tecnici del Soccorso Alpino della Stazione Valsassina. La donna nella discesa per tornare a casa, dove il sentiero incrocia l’ex canale della centrale idroelettrica Guzzi, ha deviato verso valle in un tratto poco battuto che dopo poco si perde nel bosco, in una zona ripida con salti di roccia. Non è così più riuscita a trovare il sentiero; è scesa verso il fondo valle, per poi risalire dal versante opposto del canale, finendo in un punto in cui non riusciva né a proseguire, né a tornare indietro. Così ha deciso di chiamare il 112. Quattro tecnici della Stazione Valsassina e Valvarrone, tra cui un sanitario, sono partiti dalla Fontana di San Lorenzo per recuperala. Una volta individuata, hanno creato un imbrago e l’hanno aiutata a risalire illesa verso la località Mezzacca, dove c’era il marito. L’operazione si è conclusa poco prima delle 21.

L’ennesimo intervento di una domenica che ha visto il soccorso alpino impegnato per un infortunio sul Resegone e tre in Grignetta, tutti con l’elisoccorso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA