Barzio, la Sagra delle Sagre  premia gli eroi del Covid
Barzio - La Sagra delle Sagre, il principale evento dell’estate in Valsassina

Barzio, la Sagra delle Sagre

premia gli eroi del Covid

Nove giorni di festa a cominciare dall’8 agosto

Tanti espositori e numerosi eventi collaterali

Sarà l’edizione della ripartenza, dopo il periodo buio della pandemia; il segno che la Valsassina sta tornando alla normalità.

La “Sagra delle sagre” che compie cinquantacinque anni, presentata all’agriturismo “Le trote blu” di Cortabbio di Primaluna, ne è la cartina di tornasole più importante come ha specificato l’organizzatore Ferdinando “Pucci” Ceresa: «La nostra sarà una delle poche fiere a vedere in la luce in Regione. Gli espositori la vedono come un momento di speranza e di ritorno al lavoro».

In quest’ottica è giusto rimarcare il Premio Sagra 2020 che quest’anno verrà assegnato agli operatori sanitari che tanto hanno lavorato durante l’emergenza.

Stavolta ancor di più quindi l’evento più popolare della Valsassina si intreccia con il territorio attraverso la solidarietà con il premio a cui si aggiunge la lotteria che è stata assegnata, a tempo di record, al Soccorso Bellanese, altra realtà che in campo sanitario è un punto di forza imprescindibile nella zona del lago, ma non solo.

C’è alla base però la voglia di vendere degli espositori, con la risposta in massa e poche defezioni, ma anche qualche nuova presenza. Tanti anche gli eventi collaterali: in pratica mancheranno solo i fuochi d’artificio finali.

L’allestimento prosegue a ritmo serrato nell’area della Fornace di Barzio, per essere pronta all’inaugurazione dell’8 agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA