Ballabio, primi interventi,
sedici sfollati rientrati

Ballabio Ieri sono stati realizzati un vallo e una collinetta in via Valderia come “muro” per la caduta sassi Oggi dovrebbe essere eseguito lo stesso intervento per l’altra abitazione, in modo che tutti possano tornare

Ballabio, primi interventi, sedici sfollati rientrati
Il fossato davanti al condominio di via Valderia

Sedici sfollati sono tornati nelle proprie case già stasera. Questo grazie all’intervento già pensato nella giornata di ieri e messo in atto oggi, con la realizzazione di un vallo e una collinetta che è stata posta a mo di muro contro eventuali altri sassi provenienti dal Monte Due Mani da parte della ditta Locatelli di Introbio.

Case agibili

Così il condominio vicino a via Valderia e tutte le case, tranne una, sono tornati agibili, dopo la grande paura a seguito della frana di mercoledì sera, che non ha causato danni né provocato feriti, ma ha seminato paura tra i residenti dell’isolato, tanto che sette di loro sono stati immediatamente fatti evacuare.

Si tratta del primo grande intervento, insieme ai jersey a fianco della strada, per proteggere la strada. A questi si sta aggiungendo anche la costruzione di altro vallo a protezione dell’ultima abitazione. Poi si provvederà anche al posizionamento di reti aderenti, per evitare altre situazioni simili a quella che ha portato all’evacuazione di 19 persone in tutto nella notte tra giovedì e venerdì.

«Abbiamo fatto il possibile per far rientrare la maggior parte delle persone – afferma il sindaco Giovanni Bruno Bussola –. Nelle prossime ore ci saranno disgaggi più importanti, proseguirà l’opera del geologo e dei tecnici».

Tutto questo perché mercoledì, pochi minuti prima delle 22, una frana si è staccata dal monte Due Mani e ha portato detriti fino in via Valderia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA