Alberghiero, dipendenti “bocciati”  «Risultati modesti, nessun premio»
Marco Galbiati, presidente del centro di formazione professionale alberghiero di Casargo

Alberghiero, dipendenti “bocciati”

«Risultati modesti, nessun premio»

Casargo, il presidente: «Ai ragazzi non è stato fatto fare

un percorso formativo adeguato»

Nessun premio economico per i dipendenti della scuola alberghiera di Casargo, dirigenti compresi.

È questa la scelta operata dal Cda guidato da Marco Galbiati dopo aver valutato negativamente l’operato del personale durante l’anno scolastico: «Il Cda – spiega – non intende riconoscere il trattamento economico di produttività. Per avere un premio bisogna fare qualcosa di straordinario e non semplicemente di normale, e secondo noi questo non è accaduto. Inoltre, c’è il fatto che quest’anno, soprattutto in prima e in seconda, ci sono stati diversi bocciati: o i ragazzi non hanno studiato o non è stato fatto fare loro un percorso formativo adeguato».

Il Cda ha inoltre deciso la disdetta dell’accordo aziendale sottoscritto nel 2015: «Era vecchio e non corretto secondo i tempi di oggi - sostiene Galbiati - Fissava obiettivi che rientrano nella normalità e non nella straordinarietà necessaria per un premio. Già da tempo stiamo chiedendo un confronto per la revisione dell’accordo, proposte di fatto già condivise con i lavoratori, ma che il sindacato continua a osteggiare senza motivo».

L’articolo completo sul giornale in edicola domani, domenica 4 agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA