Ponte Visconti a senso alternato. Il cambio entro fine anno

La novità Mancano soltanto i semafori, poi si parte. L’idea è di usarlo per l’ingresso o per l’uscita dalla città a fasce orarie, a seconda del traffico

Ponte Visconti a senso alternato. Il cambio entro fine anno
Svolta nella viabilità cittadina: entro fine anno il ponte vecchio, come lo chiamano i lecchesi, in determinate fasce orarie ospiterà le auto dirette in città

Il Ponte Azzone Visconti torna percorribile anche per entrare a Lecco. Entro la fine dell’anno, infatti, cambierà la viabilità dello storico viadotto, tanto che sarà possibile utilizzarlo per uscire dalla città, come avviene ora, ma anche per fare il proprio ingresso.

Una modifica pensata già da qualche anno, ma che sarà attuata nei prossimi mesi, forse già in estate, sicuramente entro la fine dell’anno in corso. Lo promette Renata Zuffi , assessore alla Mobilità a Lecco.

«Siamo già al lavoro - spiega l’amministratrice -. C’è qualche problema per l’acquisto dei semafori, a causa anche della crisi globale delle materie prime, ma una volta che li avremo sarà sufficiente preparare la viabilità nelle strade intorno e potremo attuare l’intervento. Di fatto si tratta di una piccola opera, almeno a livello di lavori». Basterà installare le due colonnine semaforiche, poi ci sarà un piano per aggiornare la mobilità nelle aree vicine al ponte, con cartelli e, probabilmente, segnaletica orizzontale. Il progetto sarà presentato nei dettagli durante la prossima commissione consiliare, ma intanto c’è già l’ufficialità dell’intervento. Una volta che l’area sarà pronta, sarà deciso il funzionamento dei semafori. «In alcune ore si potrà entrare in città, in altre si dovrà solamente uscire - sottolinea Zuffi -. Poi durante le emergenze si potranno cambiare i flussi, stessa cosa quando ci saranno cantieri in città. In questo modo potremo ridurre i disagi del traffico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA