Riella, la fuga è finita. Arrestato in Montenegro: i carabinieri avevano segnalato la sua presenza in una casa del nord del Paese

Esclusivo L’uomo scappato lo scorso marzo durante una visita alla tomba della madre è stato arrestato ieri

Riella, la fuga è finita. Arrestato in Montenegro: i carabinieri avevano segnalato la sua presenza in una casa del nord del Paese
Massimo Riella, in fuga dallo scorso marzo

La fuga di Massimo Riella è finita. Il fuggitivo comasco, che lo scorso marzo aveva incredibilmente beffato gli agenti che lo stavano accompagnando sulla tomba della madre scappando nel bosco e dando il via a mesi di un’epopea per molti diventata eroica (salvo dimenticare i reati per i quali lo stesso Riella era noto alle forze di polizia) è stato trovato in Montenegro, a 1300 chilometri dai boschi nei quali era riuscito a nascondersi per settimane. I particolari della cattura, così come la notizia della cattura stessa, li raccontiamo in anteprima ai lettori de laprovinciadicomo.it che si sono registrati gratuitamente al nostro sito (per farlo è sufficiente cliccare qui e inserire pochi dati così da poter accedere a contenuti esclusivi , dedicati - appunto - ai lettori che si sono registrati del tutto gratuitamente al sito de La Provincia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA