Chiacchiere e distintivi  siamo l’Italia di Fellini

Chiacchiere e distintivi

siamo l’Italia di Fellini

Visto che siamo pur sempre il paese di Fellini, basta rivedere il suo capolavoro assoluto, “Amarcord” - ritratto inarrivabile non solo della giovinezza del grande regista, dei nostri anni Trenta, di un ambiente fisico-onirico, ma anche e soprattutto della antropologia dell’eterna Italietta ignorante, stracciona, provinciale, farisea e tutta avvoltolata nella sua ragnatela di pregiudizi - per capire perfettamente le cose di oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA