In giro senza meta,prime denunce  Ztl,spente le telecamere: ok alle auto
Controlli dell’Esercito in città murata. Da ieri il Comune ha deciso di spegnere tutte le telecamere a presidio degli accessi: in Ztl si può entrare

In giro senza meta,prime denunce

Ztl,spente le telecamere: ok alle auto

Via libera alla circolazione delle auto in città murata per agevolare i servizi a favore dei residenti anziani. Intantop erò cresce li numero delle denunce da parte delle forze dell’ordine: c’era addirittura chi voleva andare a giocare al casinò di lugano

A Valbrona il vigile del paese, Franco Mazza, ha richiamato i titolari delle due pizzerie del Comune. Pare che giovedì sera ci fosse, dopo le 18, una fila così di gente in attesa di ritirare la pizza da asporto, e che così non si possa fare. Chiamasi assembramento, ed è vietato.

A Como, invece, un paio di ragazzi, uno dei quali minorenne (di Dizzasco), denunciati, “bivaccavano” l’altra sera fuori dall’Esselunga di Camerlata. Dice: «Che fate?». Risposta: «Volevamo farci un giro». Inevitabile la sanzione, in questo caso comminata da una pattuglia di carabinieri della stazione di Albate. Sulla via della Svizzera, invece, ha sanzionato un automobilista che lungi dall’essere un frontaliere, pretendeva di varcare il confine per passare qualche ora al casino di Lugano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA