Il ritorno di cinque no vax in ospedale: «Decideremo se reintegrarli nella stessa posizione di prima o in altro ambito»

Erba Anche al Fatebenefratelli ci sono da reintegrare dipendenti: «Non abbiamo ancora deciso se rimetterli al lavoro in corsia»

Il ritorno di cinque no vax in ospedale: «Decideremo se reintegrarli nella stessa posizione di prima o in altro ambito»
Uno dei reparti dell’ospedale Fatebenefratelli di Erba: si discutere sul ritorno del personale non vaccinato

Anche l’ospedale Fatebenefratelli di Erba ha dipendenti no vax da reintegrare nell’organico, come previsto dal nuovo Governo. Sono cinque lavoratori: nessun medico ma due infermieri, due operatori socio sanitari e un tecnico di laboratorio. «Stiamo ancora facendo le valutazioni del caso - spiega il direttore sanitario Pierpaolo Maggioni - poi decideremo come reintegrarli, se nella stessa posizione di prima o in altro ambito».

Il reintegro del personale no vax è una conseguenza delle scelte del nuovo Governo di Giorgia Meloni, che ha immediatamente cancellato l’obbligo vaccinale per medici, infermieri e operatori socio sanitari a partire dal primo novembre. Una misura che ha fatto storcere il naso a tanti, a partire da alcuni governatori regionali, ma che ovviamente va applicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA