Villa Cabella, Annone investe per gradi

Si partirà con l’ala delle pertinenze

La storica residenza ha bisogno di radicali interventi, ecco i primi risparmi di bilancio

Il Comune punta anche a fondi per il riconoscimento di un progetto complessivo già pronto

Villa Cabella, Annone investe per gradi Si partirà con l’ala delle pertinenze
L’ala delle pertinenze di Villa Cabella ad Annone

Soldi per Villa Cabella: ce li mette il Comune, investendo sull’ala delle pertinenze dove già sono avvenuti crolli.

L’intervento è tra quelli finanziati coi risparmi di bilancio, che il Governo a fine 2015 ha autorizzato i Comuni a spendere, purché su progetti già pronti. Oltre a questo primo restauro, coperto dai fondi in cassa e che, perciò, andrà presto in appalto, l’amministrazione ne preventiva ancora, ma nel triennio 2016/2018: altri centomila euro per quest’anno, sempre per scongiurare il cedimento delle ali della struttura; in seguito, 350mila euro per le pertinenze e per cominciare a mettere mano al corpo centrale della Villa, allo scopo di adeguare qualche spazio e renderlo utilizzabile.

È noto che l’amministrazione comunale punta a trasformare il piano terra della proprietà in sala consiliare e per riunioni o momenti istituzionali: una tesi che ha suscitato nei giorni scorsi reazioni da parte degli avversari politici. Secondo il capogruppo di maggioranza, Marco Longoni «su Villa Cabella, d’altronde, per intanto non si può fare altro che intervenire per gradi».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 21 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA