Un sostegno per i ragazzi e le famiglie  Decolla il progetto “Oggi-studio”
Le richieste sono pervenute dai ragazzi delle medie e delle superiori

Un sostegno per i ragazzi e le famiglie

Decolla il progetto “Oggi-studio”

Oggiono Un portale incrocia la disponibilità di chi offre sostegno didattico alle richieste. Sono già 65 le prenotazioni nel primo mese

“Oggi-studio” funziona: il progetto sperimentale di «ripetizioni garantite, nato per offrire un sostegno ai ragazzi, ma anche certezze alle famiglie», ha prodotto i primi dati «positivi» secondo il sindaco, Chiara Narciso e l’assessore all’Istruzione, Giovanni Corti.

«A questa iniziativa, ideata per fornire il supporto nello studio in un quadro di legalità – sottolineano – hanno aderito 15 famiglie, per un totale di 17 studenti: 65 prenotazioni, alcune delle quali per due ore e, quindi, un monte di 80 totali nel primo mese, caratterizzato peraltro dalle vacanze di Natale (considerato che il servizio ha preso avvio l’11 dicembre scorso). Finora, le richieste di ripetizioni sono provenute per metà da alunni delle medie e, equamente ridistribuite, delle superiori. L’iniziativa è nata anche per contrastare fenomeni diffusi di illegalità, cioè il sommerso delle lezioni private, impartite ai ragazzi a costi spesso esorbitanti, ovviamente esentasse e con la responsabilità, coi tempi che corrono, di affidare i figli mandandoli a casa di persone, tutto sommato, sconosciute; sono tutti aspetti che “Oggi-studio” permette di superare». Finora, la materia più richiesta è la matematica; il monte ore disponibile è, per tutte le discipline, di 50 ore la settimana.

«Il progetto – riprende il sindaco - rappresenta un’opportunità anche per universitari, neodiplomati e neolaureati (da non più di un anno, di età compresa tra 19 e 25 anni) che vengono coinvolti nel prestare il servizio: attualmente, si sono candidati dieci universitari, che offrono cinque ore a testa, limitando per intanto la frequenta agli alunni residenti nel circondario: nel primo mese, gli studenti provengono da Oggiono, Ello, Galbiate ed Annone».


© RIPRODUZIONE RISERVATA