Torna il T-Red, torna l’incubo multe

Salassi in agguato sulla Bergamo-Como

Dopo gli anni delle polemiche e delle inchieste penali il Comune ci riprova

Il sindaco Cattaneo assicura: «Vogliamo più sicurezza non lo rimettiamo per fare cassa»

Torna il T-Red, torna l’incubo multe Salassi in agguato sulla Bergamo-Como
Bulciago, l’impianto del T-red venne disattivato nel 2009

Torna il T-Red lungo la Bergamo-Como: divenuto di gran moda qualche anno fa, appunto per vigilare sul rosso dei semafori, finì per essere ribattezzato sarcasticamente «T Rex», come il famigerato dinosauro, poiché faceva tremare migliaia di automobilisti.

Infatti, sfornava multe salate, a raffica, da Pusiano, a Bulciago appunto, e in molte altre città del nord Italia, fotografando chi passava ma – emerse – non soltanto col rosso, bensì talvolta anche col giallo o comunque senza adeguato tempo per frenare; questa la tesi alla base di un’inchiesta che ebbe quale primo effetto, nel 2009, la rimozione e il sequestro del rilevatore d’infrazioni, mentre si accertavano le responsabilità.

A Bulciago, nonostante quella bufera e la negativa esperienza, ora hanno deciso di riprovarci «ma con modalità totalmente diverse», assicura il sindaco, Luca Cattaneo.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 20 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA