Spaccio, oggi il vertice in Prefettura  «Giovani da aiutare, non solo controlli»
Un blitz antidroga dei carabinieri nei boschi

Spaccio, oggi il vertice in Prefettura

«Giovani da aiutare, non solo controlli»

Gli amministratori incontreranno Michele Formiglio per fare il punto sull’emergenza - Il vicesindaco di Oggiono Negri: «Il quadro è grave ma non è peggiorato: servono politiche anche di prevenzione»

«Reprimere non è la sola priorità: infatti, non si riuscirà mai, nemmeno con mille telecamere e agenti, a pattugliare ogni angolo; bisogna dare ai giovani gli strumenti per non lasciarsi coinvolgere da passatempi distruttivi e situazioni pericolose».
È la posizione dell’amministrazione di Oggiono, per voce del vicesindaco Michele Negri che stamattina sarà al tavolo in Prefettura; il vertice si terrà con tutti gli amministratori del circondario, convocato con tempestività dopo la richiesta della conferenza dei sindaci dell’Oggionese, tornati a lanciare l’allarme a un anno dal precedente incontro.

«Anzitutto, però – sottolinea Negri – non è vero che il fenomeno sia aumentato: è come un anno fa; non vogliamo fare polemica politica su un’emergenza che non ha colori e prendiamo atto che, tanto, questo è lo stile della Lega e dei suoi rappresentanti anche in consiglio comunale a Oggiono, cioè agganciarsi a qualsiasi spunto per cercare visibilità. Noi, tuttavia, abbiamo i contatti diretti con le forze dell’ordine e sappiamo come stanno i fatti».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola oggi, 14 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA