Rogeno, rimosso il pontile
bruciato lo scorso gennaio

Le operazioni a Casletto portate a termine da Silea

Rogeno, rimosso il pontile bruciato lo scorso gennaio
Rogeno - Rimossi 35 metri cubi di materiale

Si sono svolte nella mattinata odierna le operazioni di rimozione della carcassa e dei detriti del pontile di Casletto di Rogeno, andato a fuoco lo scorso gennaio.

L’intervento, coordinato da Silea, ha previsto la raccolta e lo smaltimento di tutto il materiale, in gran parte costituito da metalli e plastiche danneggiati dalle fiamme, oltre che dallo strato superficiale del terreno su cui si erano depositati i residui del rogo.

La prima fase di recupero era stata curata dal Comune di Rogeno durante il mese di gennaio. Tutto il materiale era stato raccolto, portato a riva, separato in base alla tipologia e provvisoriamente stoccato in loco all’interno di appositi “big bags” in attesa delle opportune analisi di classificazione e caratterizzazione dei rifiuti, necessarie per il loro corretto smaltimento.

Quest’oggi gli operatori incaricati da Silea hanno dunque provveduto a rimuovere definitivamente dall’area tutti i resti del vecchio pontile per un totale di circa 35 metri cubi di rifiuti che verranno conferiti presso un impianto di smaltimento autorizzato.

«Grazie al supporto di Silea, siamo riusciti a concretizzare l’operazione di rimozione nel minor tempo possibile, così da poter liberare definitivamente un’area dal grande valore ambientale e turistico. Ora possiamo mettere in campo una serie di interventi per la realizzazione del nuovo pontile ma anche per una complessiva riqualificazione della zona a lago» commenta il Sindaco di Rogeno Matteo Redaelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA