Pianta lasciata tagliata. L’allarme in paese:
«Forse un’intimidazione»

Suello L’albero segato quasi fino in fondo nella notte: sarebbe potuta cadere addosso a bambini e ragazzi. Il sindaco: «Sconvolgente, gravità inaudita»

Pianta lasciata tagliata. L’allarme in paese: «Forse un’intimidazione»
Il tronco segato quasi del tutto e lasciato così nella notte

Sono in corso le indagini sul grave fatto avvenuto nel nuovo parco pubblico vicino al centro del paese e alle scuole: l’obiettivo dell’amministrazione comunale e delle forze dell’ordine è di risalire quanto prima all’identità di chi ha inciso un albero con l’evidente intento di fare sì che potesse cadere da un momento all’altro, semplicemente appoggiandosi. Le conseguenze avrebbero potuto essere fatali.

La denuncia

È stata l’amministrazione stessa a dare l’allarme.«Qualcuno ha volontariamente inciso il tronco di uno degli alberi collocato all’interno del nuovo parco giochi, con lo scopo di creare volontariamente una situazione di grave pericolo. È stata addirittura scelta la pianta più grande, quella vicino alla terza aiuola. È stata tagliata lasciandola attaccata appena appena - ha riferito il sindaco, Giacomo Angelo Valsecchi - Si è venuto a creare così un pericolo reale. Il gesto, di inaudita gravità, poteva provocare una tragedia».

Da qui l’urgenza di identificare al più presto il responsabile. Afferma il sindaco: «Pensare che ci sia in circolazione una persona che possa deliberatamente compiere un gesto che mette a rischio l’incolumità di un bambino, o di un ragazzo, ci sconvolge. Esamineremo le riprese e, se questa persona sarà individuata e riconoscibile, procederemo immediatamente con la denuncia. Per intanto, raccomandiamo a tutti la massima attenzione e collaborazione, se a conoscenza di informazioni utili».

I fatti parlano chiaro: il taglio nel tronco è stato praticato con una sega elettrica, con mano ferma e verosimilmente esperta, e senza che nessuno se ne accorgesse. Non si tratterebbe di una ragazzata e, peraltro, sono proprio i giovani i principali destinatari del nuovo spazio verde attrezzato dal Comune.

Congetture

L’ipotesi del vandalismo non viene dunque scartata, ma prendono corpo altre tesi, ancora più allarmanti, tra cui quella del gesto sconsiderato frutto di una mente disturbata o dell’intimidazione da parte di qualcuno particolarmente infastidito dal nuovo giardino pubblico e dagli schiamazzi fino a tarda ora.

È soprattutto con l’oscurità che il taglio nel tronco sarebbe passato inosservato: la pianta sarebbe caduta, in prossimità di un tavolo con le panche per picnic ed eventualmente anche addosso a persone. «Per fortuna - osserva Valsecchi - il vicesindaco e il nostro operatore ecologico giovedì stavano compiendo la pulizia di routine e se ne sono accorti immediatamente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA