Ora il parcheggio per disabili si può fare Ma vicino a un altro locale: «È ripicca»
Il punto in cui verrà ricavato il parcheggio riservato ai disabili

Ora il parcheggio per disabili si può fare
Ma vicino a un altro locale: «È ripicca»

Oggiono: dopo i paletti per impedire la sosta al Bodega Café e le multe beccate da un avvocato il Comune ricava un posto auto per i portatori di handicap, ma in prossimità della pasticceria

Prima sono spuntati i paletti, ora arriva il parcheggio: per i disabili che avranno necessità di fermarsi con la propria auto lungo la trafficatissima strada provinciale 51, ecco il tanto agognato posto dedicato, che il Comune riserverà loro a breve distanza dall’ex pasticceria “Rovida”, quindi a qualche decina di metri da dove, nei giorni scorsi, erano comparsi i controversi dissuasori di sosta con i quali si credeva conclusa la battaglia dell’avvocato Ivano Frigerio.

Quest’ultimo, aveva da mesi intrapreso una crociata per sostenere proprio la causa di chi, con difficoltà motorie, avesse voluto o dovuto fermarsi nella zona, totalmente sprovvista di posteggi per handicappati. Frigerio, per dar forza i diritti propri e delle altre persone con limitazioni motorie, ha collezionato oltre 80 contravvenzioni, sempre fermando la propria Peugeot sul marciapiede antistante il “Bodega Café”.

Frattanto, il sindaco R oberto Ferrari aveva deciso di intervenire proprio coi «dissuasori, installati tempestivamente dopo il recente pronunciamento della Prefettura: tecnicamente – aveva precisato giorni fa - si tratta di un tentativo di deflazione del contenzioso, cioè, in parole povere, di un sistema concreto per interrompere le questioni e le liti».

Si credeva che l’annosa vicenda si sarebbe conclusa così,stamattina, invece, cominceranno i lavori per ricavare il posto auto destinato ai disabili, individuato in prossimità dell’ex pasticceria.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 5 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA