Oggiono, zona a traffico limitato in tilt  Pannelli “impazziti” e fioccano multe
I pannelli da poco installati all’ingresso del centro storico che stanno creando più di un problema

Oggiono, zona a traffico limitato in tilt

Pannelli “impazziti” e fioccano multe

Compare la scritta “varco non attivo”, gli automobilisti entrano e vengono puniti

La zona a traffico limitato del centro storico è andata nuovamente in tilt: sui nuovi pannelli, che da qualche settimana hanno sostituito i mini semafori, il messaggio ultimamente era soltanto “Città di Oggiono”.

Sempre più confusi e indispettiti, gli automobilisti si sono così rivolti alla polizia locale: infatti, il rischio di prendere la multa è sempre in agguato; altri hanno dato sfogo all’esasperazione anche sui social media, chiedendosi l’un l’altro («come interpretare il cartello che delimita la Ztl di Oggiono?» e se fosse «così brutto lasciare il semaforo, rosso o verde, come prima?».

S’è rianimato il dibattito sulla scritta che invece appare correttamente, in tutti i casi in cui il tabellone funziona regolarmente; agli oggionesi continua, infatti, a non piacere la definizione di «attivo varco», ritenuta dai più «assai poco chiara»; figurarsi quando sul pannello non esce altro che il simbolo del Comune.

Ribadisce il sindaco, Roberto Ferrari: «Il pannello è solo integrativo: ciò che vale, e prevale, è sempre la segnaletica stradale». Le proteste si moltiplicano.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA