Oggiono, la pacchia dei residenti è finita Torna l’assedio di auto fuori dalle scuole
Auto parcheggiate male o in divieto di sosta davanti all’istituto Bachelet

Oggiono, la pacchia dei residenti è finita
Torna l’assedio di auto fuori dalle scuole

Ricominciate le lezioni, si ripresenta il problema di sempre: «Non ne possiamo più» - Il sindaco: «I vigili presidiano gli spazi esterni». «In certi orari non si riesce a uscire di casa»

Ricominciato l’anno scolastico, dopo la pausa dedicata alle vacanze natalizie, è tornato l’assedio per chi abita nelle vicinanze delle scuole.

«In certi orari, non si riesce nemmeno a uscire di casa, né a rincasare», è il coro delle proteste, che si leva dal rione Bersaglio, dove ha sede l’istituto superiore “Bachelet”, tanto quanto dal centro storico, dove - all’inizio e alla fine delle lezioni - si riversano decine di auto, dei genitori degli alunni di scuole elementari e medie.

«Siamo al corrente della situazione – conferma il sindaco, Chiara Narciso –. Possiamo assicurare che la Polizia locale presidia gli spazi antistanti le scuole, a rotazione tra i diversi istituti, per verificare il corretto comportamento degli automobilisti. Purtroppo, si verificano delle sovrapposizioni e coincidenze di entrata e uscita; nella medesima fascia oraria, inoltre, i vigili sono impegnati a garantire la sicurezza dei bambini sugli attraversamenti pedonali ed è quindi difficile monitorare contemporaneamente e quotidianamente tutte le situazioni».

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 10 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA