Oggiono, il ponte ferroviario  sulla provinciale: convenzione firmata
La grave esondazione di Ferragosto 2014

Oggiono, il ponte ferroviario
sulla provinciale: convenzione firmata

L’opera rientra nel “progettone” per mitigare i rischi idrogeologici sulla zona
Il Comune e Rfi hanno trovato l’accordo. «Ma la responsabilità è in carico alla Regione»

È stato superato lo scoglio della convenzione tra Comune e società Rfi – la rete delle ferrovie italiane – per attraversare la Molteno-Lecco e proseguire i lavori sul torrente Gandaloglio e sul fiume Bevera, al confine con Sirone.

Il nodo erano gli oneri e le responsabilità: come chiarisce il sindaco, Roberto Ferrari, «la firma da parte del Comune di Oggiono è da intendersi però in nome, e per conto, della Regione e del commissario governativo delegato agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, con la conseguenza che ogni onere economico, incluse eventuali penali, viene riferito a loro; inoltre, quando l’opera sarà ultimata, verrà presa in consegna e subentreranno nella gestione. Ciò – sottolinea Ferrari – ci è stato confermato dal commissario straordinario Dario Fossati».

La convenzione è stata perciò firmata, ma la realizzazione del ponte ferroviario comporterà non pochi disagi, all’atto dell’esecuzione. Rientra tra quelle del “progettone” – così ribattezzato per i tempi e le risorse che sta richiedendo - coperto dalla Regione per due milioni e mezzo di euro, in ballo ormai dal 1999 e che recentemente il Comune è riuscito a riappaltare.

L’obiettivo resta quello di sventare le alluvioni che, in passato, hanno causato gravi pericoli e danni, con l’allagamento di abitazioni e capannoni.

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 13 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA