Lotta dura ai furbetti dell’immondizia  Già 28 le multe e controlli a tappeto
Dal Comune grande attenzione a come viene effettuata la differenziata

Lotta dura ai furbetti dell’immondizia

Già 28 le multe e controlli a tappeto

Oggiono: il Comune contro chi lascia i sacchi in posti non consentiti o senza differenziare: «Diamo un giro di vite»

Contro i furbetti e gli incivili, controlli a tappeto: il sindaco, Chiara Narciso, tira le somme delle verifiche effettuate nell’anno appena trascorso, durante il primo semestre del suo mandato, per «dare un giro di vite al malcostume di smaltire abusivamente i sacchi dei rifiuti».

Sono una trentina, finora, i multati per avere gettato i rifiuti dove e come non dovevano. «Ovviamente, la campagna continua; ci stiamo concentrando – avverte la Narciso – sia sui sacchi esposti in orari e giorni diversi da quelli stabiliti dal regolamento comunale, sia su quelli ritenuti non conformi dagli operatori della ditta appaltatrice, perché riempiti con materiali diversamente separabili».

Per quanto riguarda l’esposizione anticipata dei sacchi rispetto agli orari previsti, i controlli sono stati eseguiti principalmente nella zona industriale di via per Molteno: «In questo caso, sono state rilevate 15 infrazioni – informa il sindaco - ma, consapevoli della difficoltà di alcune attività artigianali e industriali di esporre i rifiuti nelle mattine di sabato, in quanto i dipendenti non sono presenti (o possono esserlo, ma in orari in cui il servizio è già stato effettuato) abbiamo emesso e consegnato altrettanti avvisi sulle modalità corrette di conferimento. Si sono già notati i primi risultanti: diverse attività hanno cambiato abitudini, predisponendo all’esterno delle recinzioni cassonetti fissi o mobili».


© RIPRODUZIONE RISERVATA