L’Eusider si amplia, sì del Consiglio  Ma la minoranza è sul piede di guerra
L’attuale sede della Eusider a Cesana Brianza: si amplierà per oltre 22mila metri quadrati

L’Eusider si amplia, sì del Consiglio

Ma la minoranza è sul piede di guerra

Cesana Brianza: il progetto prevede la costruzione di un nuovo capannone e nuovi piazzali - «Nel Pgt quelle aree non erano edificabili: per la collettività una contropartita minima»

Si amplia l’Eusider: il Consiglio comunale, l’altra sera, ha detto sì, con pesanti contestazioni da parte dell’opposizione che, alla fine, ha abbandonato l’aula.

Il progetto prevede la costruzione di un capannone, da affiancare ad ovest e a nord del complesso esistente, come una sorta di L: verranno creati nuovi piazzali di manovra e di transito per i camion, su 6.840 metri quadrati.

La superficie interessata dall’ampliamento sarà, nel complesso, di 22.246 metri quadrati, 15.404 dei quali coperti; attualmente, i capannoni esistenti interessano un’area di 21.680 metri quadrati circa, con zone di sosta e di manovra su quasi 8.500.

Lo sviluppo porterà lo stabilimento a superare i 52mila metri quadrati totali

Per l’opposizione l’ampliamento non s’ha da fare, rievocando la bocciatura dell’amministrazione precedente di una prima versione del progetto. Inoltre, evidenziando che «nel piano di governo del territorio le aree in questione non sono edificabili», infatti, viene concessa una variante. Infine, contestando la contropartita economica «minima» negoziata dal Comune con una proprietà «miliardaria (tanto da affrontare in cordata l’acquisto dell’Ilva di Taranto), in un contesto dove già precedenti opere non sono state completate e, per giunta – hanno rimarcato i consiglieri Silvia Galli e Ambrogio Brambilla – concedendo a Eusider di ratealizzare».

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 13 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA