Lecco. Le borse di studio della Omet

Premi a 51 figli di dipendenti

Il presidente del gruppo Antonio Bartesaghi ha partecipato alla consegna dei riconoscimenti

Lecco. Le borse di studio della Omet Premi a 51 figli di dipendenti
Antonio Bartesaghi durante la consegna delle borse di studio

Resta l’attenzione del gruppo Omet verso i giovani: si è tenuta la cerimonia di consegna delle borse di studio che l’azienda presieduta da Antonio Bartesaghi ha conferito a 51 figli dei dipendenti di Omet e O-Pac. Ad ospitare l’evento è stata la nuova sede di Molteno, dove protagonisti sono stati 43 figli di dipendenti Omet e 8 di dipendenti O-Pac che frequentano scuole superiori o università e che hanno ottenuto risultati di eccellenza nel loro anno scolastico 2020/2021.

«Il numero di borse di studio assegnate dal nostro gruppo aumenta di anno in anno, e quest’anno abbiamo 25 ragazzi e ragazze che vengono premiati per la prima volta - ha commentato Antonio Bartesaghi -. Questi numeri rispecchiano la crescita del numero dei nostri collaboratori, ma mi piace pensare che sia anche frutto di un maggiore impegno dei ragazzi nello studio, motivati anche da questa nostra iniziativa. Ne siamo assolutamente orgogliosi e speriamo - ha continuato Bartesaghi - che per i prossimi anni i ragazzi e le ragazze meritevoli siano ancora in numero maggiore. Lo scopo principale della nostra iniziativa è diffondere la cultura del merito e dell’impegno che sottende al raggiungimento di qualsiasi risultato impegnativo. Lo stesso concetto è ciò che cerchiamo di utilizzare con tutti i nostri collaboratori».

Il gruppo Omet assegna borse di studio ai figli dei collaboratori da diversi anni, mostrando attenzione al welfare, al territorio ed in particolar modo alla formazione dei giovani.

«Voglio fare i complimenti a questi ragazzi e ragazze e augurare il meglio per il loro percorso di studio e di carriera - ha aggiunto Bartesaghi -. Sono orgoglioso di ospitarli per questa cerimonia nella nuova sede Omet di Molteno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA