La tragedia di Nibionno  «Ciao Davide, il nostro sognatore»
Palloncini colorati lanciati in aria per l’ultimo saluto degli amici a Davide Di Carlantonio

La tragedia di Nibionno

«Ciao Davide, il nostro sognatore»

Parenti e tanti amici oggi ai funerali dello studente di 19 anni stroncato da un infarto sabato mattina - La lettera dei compagni: «Sei stato un grande rappresentante di classe, realizzeremo noi i tuoi progetti»

«Con la presente la congediamo dall’impegno di rappresentante di classe. Lo ha svolto per cinque anni con impegno encomiabile, le avremmo realizzato una statua equestre o un busto di marmo ma visto il momento deve accontentarsi del pensiero».

Questa la lettera in tono scherzoso che i compagni di classe della quinta K A avrebbero consegnato a Davide Di Carlantonio durante la pizzata di fine maturità. Quella pizzata a cui Davide non potrà partecipare, stroncato improvvisamente da un malore sabato mattina. I compagni di classe, quella lettera, gliel’hanno letta oggi pomeriggio, al termine della partecipatissima messa funebre nella chiesa parrocchiale di Tabiago, gremita – con i dovuti distanziamenti – sia all’interno che all’esterno per l’ultimo saluto a un ragazzo «solare e sognatore».

Davide Di Carlantonio aveva soltanto 19 anni. Li aveva compiuti lo scorso 16 gennaio, circondato dall’amore di mamma Anna, papà Fabio, le sorelle Gloria e Sara, una famiglia molto unita e composta in un dignitoso dolore. «Dovunque tu sia, speriamo che tu possa realizzare i tuoi sogni e se noi li realizzeremo per te, sappi che sarai sempre con noi. Resterai sempre il nostro sognatore», ancora le parole dei compagni di classe, che al termine della messa, quando la bara è stata caricata sul carro funebre per l’ultimo viaggio verso il cimitero, hanno fatto volare in cielo palloncini bianchi e arancione, a uno dei quali era stata attaccata una grande lettera D di colore argento.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 7 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA