«La mamma non viveva senza il papà»

Il “Riposo” perde anche la signora Rita

Cesana A meno di un mese dalla scomparsa di Roberto Albani, deceduta ieri anche la moglie

Si è spenta a 76 anni.«Aveva superato il Covid ma si è lasciata morire, stavano sempre insieme»

«La mamma non viveva senza il papà» Il “Riposo” perde anche la signora Rita
La signora Rita ha seguito dopo appena un mese il marito Roberto, qui con Francesco Cossiga

«La causa ufficiale della morte è emorragia; in verità, semplicemente, la mamma non voleva più vivere, senza papà»: nelle parole di Fermo Colombo, ieri, tutto l’indescrivibile dolore per la doppia perdita. Margherita “Rita” Albani Rocchetti è deceduta a 76 anni in ospedale a Erba, a meno di un mese dalla scomparsa del marito Roberto, avvenuta il 10 dicembre scorso, lui a 83 anni.

La storia

La coppia aveva gestito, dal 1957 al 2017, il ristorante “Riposo”, lungo la Lecco-Erba, punto di riferimento per i banchetti di generazioni di sposi, associazioni, coscritti. Per il ristorante sono passati una santa – madre Teresa di Calcutta, in visita nel 1987 a Suello - e il già Presidente della Repubblica Francesco Cossiga; il presidente del Senato Franco Marini; il geniale inventore malgratese Pietro Vassena; ma anche tante persone qualsiasi.

Rita Albani Rocchetti faceva gli onori di casa: era lei ad accogliere i clienti, che col tempo diventavano più che altro amici; aveva sempre il sorriso, le parole giuste; col marito, creava la giusta atmosfera per ogni diverso evento; con loro hanno lavorato a lungo i figli, Fermo (dal nome del nonno paterno, fondatore del ristorante) e Saul. Rita avrebbe compiuto 77 anni il 27 gennaio prossimo. «La mamma – ha detto ieri Fermo – ha trascorso una vita intera a fianco di nostro padre: si sono voluti tanto bene; insieme, hanno affrontato i dolori ai quali l’esistenza li ha posti davanti; hanno fatto tutto sempre assieme. La mamma non ha retto la perdita di papà: questa è la verità. Ha desiderato raggiungerlo. Ho chiesto ai medici: mi hanno confermato che la mente è determinante, in questi casi: la mamma era stata ricoverata per il Covid, la malattia era stata superata, solo che lei non voleva più combattere; semplicemente, non voleva vivere senza il suo amatissimo marito».

Il saluto

Il funerale sarà celebrato domani alle 15, in chiesa parrocchiale, preceduto alle 14.30 dal Rosario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA