Il grido dall’allarme dell’opposizione

«Nessun investimento sulla sicurezza»

Oggiono. «Non si dovrebbe mai trascurare il controllo dell’ordine pubblico» Il sindaco: «Già a bilancio 25mila euro e concorreremo al bando regionale»

Il grido dall’allarme dell’opposizione «Nessun investimento sulla sicurezza»
Le telecamere che sono collocate all’ingresso del paese

«Non abbassare la guardia sulla sicurezza»: l’esortazione parte dall’ex sindaco leghista Roberto Ferrari, ora all’opposizione, prendendo spunto dal bilancio 2020, approvato nell’ultimo consiglio comunale.

«La previsione di investimenti è zero – secondo la sua accusa – mentre non si dovrebbe mai trascurare il controllo sull’ordine pubblico anche quando (come attualmente a Oggiono) la situazione è relativamente tranquilla. Se non viene aggiornata la dotazione delle strumentazioni a nostra disposizione, si accresce la distanza rispetto alla criminalità, che è costantemente alla ricerca di espedienti nuovi per aggirare la sorveglianza».

Il sindaco, Chiara Narciso, però smentisce: «Nell’ultimo bilancio comunale abbiamo inserito 25mila euro per telecamere e ulteriori dotazioni per la polizia locale: inoltre, concorreremo al prossimo bando, la cui scadenza è stabilita nel mese di gennaio: se verremo selezionati per il finanziamento della Regione, che normalmente copre fino all’80% dell’importo dei progetti candidati dai Comuni, i 25mila euro ci consentiranno l’attuazione di importanti previsioni di spesa; qualora, invece, dovessimo restare esclusi dalla graduatoria, destineremo pur sempre il budget per la polizia locale e le dotazioni di sicurezza. Quindi, in conclusione non è affatto vero che l’attuale amministrazione ha meno a cuore il problema dell’ordine pubblico, rispetto alla precedente, o che non c’è per il 2020 un piano di incremento delle strumentazioni per la sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA