Il grido dall’allarme dell’opposizione  «Nessun investimento sulla sicurezza»
Le telecamere che sono collocate all’ingresso del paese

Il grido dall’allarme dell’opposizione

«Nessun investimento sulla sicurezza»

Oggiono. «Non si dovrebbe mai trascurare il controllo dell’ordine pubblico» Il sindaco: «Già a bilancio 25mila euro e concorreremo al bando regionale»

«Non abbassare la guardia sulla sicurezza»: l’esortazione parte dall’ex sindaco leghista Roberto Ferrari, ora all’opposizione, prendendo spunto dal bilancio 2020, approvato nell’ultimo consiglio comunale.

«La previsione di investimenti è zero – secondo la sua accusa – mentre non si dovrebbe mai trascurare il controllo sull’ordine pubblico anche quando (come attualmente a Oggiono) la situazione è relativamente tranquilla. Se non viene aggiornata la dotazione delle strumentazioni a nostra disposizione, si accresce la distanza rispetto alla criminalità, che è costantemente alla ricerca di espedienti nuovi per aggirare la sorveglianza».

Il sindaco, Chiara Narciso, però smentisce: «Nell’ultimo bilancio comunale abbiamo inserito 25mila euro per telecamere e ulteriori dotazioni per la polizia locale: inoltre, concorreremo al prossimo bando, la cui scadenza è stabilita nel mese di gennaio: se verremo selezionati per il finanziamento della Regione, che normalmente copre fino all’80% dell’importo dei progetti candidati dai Comuni, i 25mila euro ci consentiranno l’attuazione di importanti previsioni di spesa; qualora, invece, dovessimo restare esclusi dalla graduatoria, destineremo pur sempre il budget per la polizia locale e le dotazioni di sicurezza. Quindi, in conclusione non è affatto vero che l’attuale amministrazione ha meno a cuore il problema dell’ordine pubblico, rispetto alla precedente, o che non c’è per il 2020 un piano di incremento delle strumentazioni per la sicurezza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA