Giardino del municipio, apre il cantiere. Chiusi il parco giochi e le aree verdi

Urbanistica Lo spazio, pur essendo piccolo, è tra i più frequentati da bambini e adulti. Narciso: «Accesso limitato per poter realizzare i lavori e garantire la sicurezza degli utenti»

Giardino del municipio, apre il cantiere. Chiusi il parco giochi e le aree verdi
Il parchetto è stato recentemente dotato di nuovi arredi inclusivi

Sono imminenti i lavori di riqualificazione del giardino pubblico più centrale della città, situato alle spalle del municipio.

«Per consentire l’esecuzione delle operazioni previste - informa il sindaco, Chiara Narciso - già dai prossimi giorni verranno precluse alcune aree del parchetto stesso. L’invito, in particolare per quanto riguarda i bambini, è di usufruire di altri spazi verdi, finché le opere non saranno ultimate: cioè, consigliamo ai genitori di accompagnarli ai parchi del Lazzaretto o del Peslago, peraltro di grandi dimensioni».

Chiusure temporanee

Al contrario, quello del municipio è minuscolo, ma molto frequentato proprio per la posizione, comoda e, peraltro, anche di fronte alla biblioteca civica; è altresì utilizzato in pausa pranzo da chi lavora in centro.

«Il giardino del municipio non verrà completamente chiuso - ribadisce Narciso - ma ne dovrà essere limitato fortemente l’accesso, per poter garantire la sicurezza degli utenti rispetto alla presenza del cantiere, dei relativi materiali e mezzi».

Di cambiare definitivamente volto al parchetto, a servizio anche delle confinanti scuole medie, si occuperà l’impresa Milani Costruzioni Srl di Merate, che si è aggiudicata l’incarico con affidamento diretto dal Comune, per un investimento di 165mila euro.

Come diventerà

L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di rendere lo spazio polivalente, illuminato per l’uso serale, agevole nei camminamenti, oltre che inclusivo.

«La decisione - conferma il sindaco - è di trasformare il campo giochi, oggi in asfalto, dotandolo di una pavimentazione idonea per diventare terreno regolamentare per le partite di basket e predisposto, inoltre, per l’installazione della rete da volley. Il campo verrà completato da qualche seduta in stile tribunetta, ma conservando anche gli spazi per le fughe regolamentari, prescritte dalla Federazione, oltre appunto alle dimensioni, che diverranno idonee sia per l’utilizzo da parte di società e delle vicine scuole medie per le lezioni di attività motoria, sia per eventualmente arrivare a organizzare veri e propri tornei cittadini all’aperto».

«Peraltro - ricorda sempre il sindaco - tra le prescrizioni dovute al Covid rientra quella secondo cui le iniziative all’aria aperta sono da privilegiare e promuovere rispetto a quelle in ambienti chiusi». Recentemente il parchetto è stato già dotato di arredi inclusivi, aggiungendo una struttura complessa e multicolore, composta da una torre quadrata con tettuccio, un’altra torre a cielo aperto; un ponte di collegamento, due scivoli aperti (in polietilene), due pannelli sui quale i bimbi possono arrampicare, con appigli; una pedana per l’accessibilità alla carrozzina dei portatori di handicap motori; è inoltre avvenuto il posizionamento di panche e tavoli per l’aggregazione dei ragazzi più grandi, degli anziani e di chi, appunto, lavorando in zona, è solito fermarsi per la pausa pranzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA